.:: Camera di Commercio di Matera ::.

Vai al menu principale  Vai ai contenuti della pagina


Home > Ambiente > Tutela Ambientale > Milano Sostenibilita nella nuova edilizia meneghina convegno

Milano - Sostenibilità nella nuova edilizia meneghina, convegno

Data di aggiornamento: 19-10-2011

Un mediatore immobiliare su cinque nel capoluogo milanese vede emergere tra i suoi clienti la richiesta di una casa ecologica anche con l’introduzione di esperti ambientali o bio-architetti nelle trattative e nei lavori.
Per nove operatori su dieci una casa costruita con materiale ecocompatibile è un valore aggiunto e per il 70% circa il prezzo più sostenuto dell’immobile è giustificato dal risparmio energetico previsto.
Al primo posto conta il contesto urbano in cui è inserita l’abitazione, al secondo posto viene l’isolamento termico. Elemento di qualità sono le finiture interne e l’isolamento acustico. Anche il rapporto fra porte e finestre e su come si suddividono nell’appartamento può essere frequentemente un punto importante così lo segnala circa un mediatore su cinque.
Sono questi alcuni dei dati che emergono da una rilevazione della Camera di Commercio (attraverso l’azienda speciale Borsa Immobiliare) e FIMAA Milano, Collegio Agenti d’Affari in Mediazione della Provincia di Milano, sui mediatori immobiliari del territorio.
Della tendenza alla sostenibilità nella nuova edilizia milanese si parla oggi in Camera di commercio al convegno internazionale “Green office Milan” con la partecipazione della Borsa Immobiliare della Camera di Commercio di Milano, promosso da World Office Forum (WOF), sponsor Hines e Colliers International. “In un mercato che mostra poca mobilità - ha commentato Lionella Maggi, vice presidente di Borsa Immobiliare, azienda speciale della Camera di commercio di Milano –  il consumatore diventa sempre più informato ed esigente. La qualità sarà sempre di più il fattore decisivo per l’acquisto della casa. Qualità innanzitutto del contesto in cui è posto l’immobile: è questo l’elemento che a parità del resto risulta vincente. Poi qualità non solo in strutture tecnologiche, in investimenti per risparmiare acqua e energia, ma anche nella progettazione di un’abitazione che accresca il benessere degli abitanti , individuando in loro la vera chiave di volta su cui la casa viene costruita”. “Obiettivo del World Office Forum – ha dichiarato Jorge Zanoletti, presidente di World Office Forum – è contribuire a implementare le buone pratiche e incrementare gli affari nel settore uffici. promuoviamo la conoscenza della città sostenibile e del segmento uffici in questo contesto, come base per promuovere azioni e politiche per implementare questi aspetti, ad esempio con l’utilizzo della certificazione energetica, il monitoraggio delle nuove costruzioni utilizzando le ultime innovazioni in materia di efficienza energetica”.