.:: Camera di Commercio di Matera ::.

Vai al menu principale  Vai ai contenuti della pagina


A Job&Orienta, presentati i numeri sull’alternanza scuola-lavoro

Data di aggiornamento: 28-11-2011

Numeri in evidente crescita per l’alternanza scuola-lavoro in Italia: oltre 93.240 i giovani studenti coinvolti in percorsi di alternanza scuola-lavoro, circa 1.520 gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado impegnati nella attuazione di questo genere di percorsi (29% del totale), 4.000 i percorsi per complessive 463.760 ore di didattica. Tutto questo nell’anno scolastico 2011-2012.

E ancora: 25.350 le strutture che ospitano i ragazzi, delle quali una buona parte costituita da imprese (56%), notevole (13,1%) anche la partecipazione dei professionisti. I dati provengono dal monitoraggio 2011 sull'attività di alternanza scuola-lavoro degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado, realizzato dall'Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica (Ansas-Indire) su incarico del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), e presentati in anteprima nella giornata di apertura di JOB&Orienta, salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, alla Fiera di Verona.

Proseguendo con la lettura dei dati, si registra, rispetto all’anno passato, un incremento complessivo degli istituti (14%), degli studenti partecipanti (+26,1%) e dei percorsi di alternanza (+13,3%). Sul fronte della distribuzione territoriale, l’attività di alternanza è superiore nel Centro Italia, in particolare in Toscana, dove sono coinvolti 205 istituti su 317. Al Nord sono coinvolti circa il 30,9% degli istituti, e la Lombardia primeggia per numero di scuola interessate. Al Sud sono implicati circa il 22,9% degli istituti, con il primato della Puglia.

FONTE: Italian Network