.:: Camera di Commercio di Matera ::.

Vai al menu principale  Vai ai contenuti della pagina


Home > Comunicazione > Comunicati > Matera - Germania. Proficuo incontro con console onorario a Napoli

Matera - Germania. Proficuo incontro con console onorario a Napoli

“Proficuo, cordiale  e suscettibile di possibili ricadute sull’economia locale’’. E’ il commento del presidente della Camera di commercio di Matera, Angelo Tortorelli, dopo l’incontro con il console onorario di Germania a Napoli, Giovanni Caffarelli, in visita alla Città dei Sassi e Capitale europea della cultura per il 2019. L’ospite ha manifestato il forte interesse della Germania per l’offerta turistico culturale di Matera e della sua provincia e delle risorse ad essa legate, ritenendola attrattiva per possibili investimenti. Il presidente della Camera di commercio,Angelo Tortorelli, ha ricordato la intensa attività di internazionalizzazione che l’Ente sta portando avanti anche sul territorio tedesco con progetti come Mirabilia, che mettono in rete i siti Unesco italiani ed europei. “ Mirabilia -ha commentato Angelo Tortorelli-  con la positiva azione attività in Francia ad Albi, con la Camera di commercio du Tarn, è un progetto che può far rete anche in Germania. Contatti saranno attivati, in proposito, dal segretario generale Luigi Boldrin per favorire questo processo. Il mercato tedesco,infatti,è tra i più vivaci e interessati all’offerta turistico culturale del nostro territorio, non solo al ruolo di Matera capitale europea della cultura per il 2019, ma anche per la filiera alimentare e del sistema produttivo locale. ’’

 

Matera 23 luglio   2015           

 

L’addetto stampa
Francesco Martina

 

Data di pubblicazione: 23/07/2015
Data di aggiornamento: 23/07/2015

Cerca

Esprimi il tuo voto:

Loading........
Voti per questo Articolo: 1
1
0
Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter